Sostegno alla Genitorialità


I bambini e gli adolescenti attraversano un’età in cui i cambiamenti da affrontare sono numerosi e riguardano sia lo sviluppo fisico che quello cognitivo, affettivo e comportamentale. Tappe fondamentali come la frequenza della scuola, l’integrazione con gli altri, l’apprendimento di regole, il cambiamento del corpo sono delle “sfide” importanti e possono essere affrontati con la gioia e la curiosità del crescere ma talvolta possono provocare disagi e alterare il normale comportamento.   La difficoltà che si incontra nel riconoscimento di questi problemi, sta nel fatto che molto spesso, durante questa età, non si riesce così facilmente a spiegare e ad esternare il proprio disagio verbalmente. Il disagio psicologico può quindi manifestarsi attraverso il corpo o attraverso comportamenti che fungono da campanello d’allarme per gli adulti.  E’ normale per ogni genitore avere paure e dubbi rispetto alle manifestazioni di disagio dei propri figli. È in questi momenti di difficoltà che i genitori possono scontrarsi con l’ansia di essere inadeguati, la preoccupazione di non possedere gli strumenti per educare al meglio il proprio figlio, la paura di non aver saputo fare abbastanza, il timore del giudizio dei propri genitori e conoscenti e del personale della scuola, tutti vissuti che rendono ancora più complesso il trovare soluzioni al disagio del proprio figlio.  Purtroppo non esiste un manuale d’istruzione per essere genitori competenti.

 

L’obiettivo dell’intervento psicologico è quello di far acquisire la fiducia nelle capacità genitoriali, facilitare la comprensione degli aspetti psicologici del proprio figlio e prevenire/curare l’insorgenza di potenziali difficoltà del bambino e nella relazione con il bambino